CERCA:
LOGIN:           
SERVIZI

NEWS - Credito d’imposta quotazione PMI: al via la presentazione delle domande

Credito d’imposta quotazione PMI: al via la presentazione delle domande
 
  2 ottobre 2018

Nel periodo 1.10.2018 - 31.3.2019, le PMI possono presentare la domanda per la concessione del credito d’imposta riconosciuto sulle spese di consulenza sostenute per la quotazione in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione. Le istanze, redatte secondo l'Allegato A, DM 23.4.2018, devono essere inoltrate all’indirizzo PEC dgpicpmi.div05@pec.mise.gov.it. La domanda deve contenere gli elementi identificativi della PMI, incluso il codice fiscale, l’ammontare dei costi agevolabili complessivamente sostenuti per l’ammissione alla quotazione, l’attestazione dell’effettività del sostenimento dei costi e dell’ammissibilità degli stessi rilasciata dal Presidente del Collegio sindacale, da un revisore legale o da un professionista iscritto nell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, la delibera di avvenuta ammissione alla quotazione adottata dal soggetto gestore del mercato regolamentato o del sistema multilaterale di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo, l’ammontare del credito d’imposta richiesto e la dichiarazione sostitutiva con l’indicazione dei codici fiscali di tutti i soggetti sottoposti alla verifica antimafia. Entro i 30 giorni successivi al termine ultimo previsto per l’invio delle istanze, la Direzione generale per la politica industriale, la competitività e le PMI del MISE, dopo aver verificato i requisiti previsti e la documentazione richiesta, comunica alle imprese richiedenti il riconoscimento o il diniego dell’agevolazione e, nel primo caso, l’importo effettivamente spettante. Il credito d’imposta, utilizzabile esclusivamente in compensazione nel modello F24, è riconosciuto, fino a un importo massimo di € 500 mila, nella misura del 50% dei costi complessivamente sostenuti per le attività di consulenza dal 1.1.2018 fino alla data in cui si ottiene la quotazione e, comunque, entro il 31.12.2020.


<<Torna Indietro