CERCA:
LOGIN:           
SERVIZI

NEWS - La nuova disciplina delle vendite a distanza di beni

La nuova disciplina delle vendite a distanza di beni
 
  12 settembre 2018

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato il DDL "Legge Europea 2018", nell'ambito del quale è previsto, tra l'altro, il recepimento nella normativa domestica delle modifiche apportate dalla Direttiva 2017/2455/UE alla disciplina IVA delle vendite a distanza di beni. A decorrere dal 1.1.2021, in particolare, è prevista l'eliminazione delle soglie annue al di sotto delle quali l’imposta è dovuta nel Paese membro in cui ha inizio la spedizione o il trasporto dei beni e l'introduzione di una soglia unica, pari a € 10.000, sino al raggiungimento della quale le cessioni restano soggette a IVA nel Paese membro del fornitore. Una volta superata tale soglia annua i fornitori potranno utilizzare il MOSS, dichiarando e versando l'imposta dovuta sulle vendite a distanza nel proprio Paese membro di stabilimento. Inoltre, la condizione del trasporto o spedizione a cura o a nome del fornitore, richiesta ai fini dell’applicazione della disciplina delle vendite a distanza, s'intenderà soddisfatta anche qualora il cedente curi il trasporto o la spedizione dei beni indirettamente. Infine, è prevista l'eliminazione dell’obbligo di emettere fattura per le vendite a distanza in ambito intracomunitario.



<<Torna Indietro