CERCA:
LOGIN:           
SERVIZI

ADEMPIMENTI

Adempimenti contabili e scadenze


 Titolo  Area  Data inserimento 
     Entro il 30.11.2018 il versamento degli acconti 2018 

Entro il prossimo 30.11.2018 deve essere versata la seconda o unica rata dell’acconto IRPEF, IRES e IRAP, come pure la seconda rata di acconto dei contributi previdenziali dovuti per il 2018. Per la determinazione dell’importo dovuto è possibile ricorrere al metodo storico o a quello previsionale. L'acconto in scadenza non può essere rateizzato e deve quindi essere versato in un'unica soluzione.

 CA  06/11/2018 
     Il maxi ammortamento e l'obbligo di ricalcolo dell'acconto 2018 

In sede di determinazione dell'acconto IRPEF / IRES 2018 con il metodo storico, occorre tenere conto dell'obbligo di ricalcolo delle somme dovute imposto alle imprese che beneficiano di talune specifiche agevolazioni. L'obbligo di rideterminazione dell'acconto assume particolare rilievo per le imprese che beneficiano del maxi e dell'iper ammortamento, restandone tuttavia esclusa la maggiorazione fruita nel 2017 sui beni acquisiti nel 2015 e 2016.

 CA  26/06/2018 
     Il diritto camerale 2018 

Entro il prossimo 2.7.2018, la generalità delle imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA sono tenute al versamento del diritto annuale dovuto alla CCIAA. Il versamento può essere posticipato al 20.8.2018, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. L’importo del diritto annuale 2018 è fissato nelle stesse misure previste per il 2017; il MISE ha, tuttavia, autorizzato numerose CCIAA a maggiorare del 20% l'importo del diritto dovuto.

 CA  19/06/2018 
     La rateizzazione delle imposte: modalità e termini 

Le imposte e i contributi risultanti dal modello REDDITI / IRAP 2018 possono essere versate in un’unica soluzione o essere oggetto di rateizzazione. La rateizzazione dei versamenti deve avvenire in rate mensili dello stesso importo il cui numero è scelto dal contribuente, tenendo tuttavia conto che il versamento rateale deve comunque concludersi entro il mese di novembre. Le rate devono essere versate entro il giorno 16 di ciascun mese da parte dei titolari di partita IVA ed entro l'ultimo giorno del mese dagli altri contribuenti.

 CA  15/06/2018 
     Il versamento del saldo 2017 e dell’acconto 2018 

Entro il prossimo 2.7.2018 deve essere eseguito il versamento delle imposte risultanti dal modello REDDITI / IRAP 2018 (saldo 2017 e acconto 2018). Il versamento può essere posticipato al 20.8.2018, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. Esaminiamo di seguito le modalità di calcolo e le tempistiche di versamento delle somme dovute.

 CA  12/06/2018 
     La Comunicazione dati liquidazioni IVA 2018 

Con l'approssimarsi del termine per la trasmissione della Comunicazione dati liquidazioni IVA relativa al primo trimestre 2018, pare opportuno tornare sull'adempimento, riepilogando le modalità di compilazione del modello di comunicazione, i termini di trasmissione e il regime sanzionatorio.

 CA  18/05/2018 
     Il calendario di approvazione del bilancio 2017 

La procedura di approvazione del bilancio di esercizio implica il rispetto di una serie di adempimenti che, nella generalità dei casi, devono essere conclusi entro il prossimo 30.4.2018. Tuttavia, al ricorrere di specifiche esigenze connesse con la struttura e l’oggetto della società, è possibile posticipare l’approvazione del bilancio sino al 29.6.2018.

 CA  20/03/2018 
     La contribuzione ENASARCO 2018 

Il nuovo Regolamento ENASARCO prevede un graduale incremento della contribuzione integrativa dovuta sulle provvigioni degli agenti e rappresentanti di commercio. Esaminiamo di seguito le misure delle aliquote contributive applicabili nel 2018, i relativi termini di versamento e le scritture contabili della casa mandante.

 CA  06/03/2018 
     La tassa annuale sui libri sociali 2018 

Entro il prossimo 16.3.2018, le società di capitali sono tenute al versamento della tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, mediante l’istituto del ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2017. L’importo della tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto allo scorso anno.

 CA  02/03/2018 
     Il versamento del saldo annuale IVA 2017 

Entro il prossimo 16.3.2018 deve essere effettuato il versamento del saldo IVA 2017, come risultante dal modello IVA 2018. Il versamento può essere eseguito in un’unica soluzione o in un massimo di 9 rate mensili. In alternativa, ancorché non sia più ammessa la presentazione della dichiarazione IVA in forma unificata, il versamento può essere differito sino al 2.7.2018, applicando la maggiorazione del 1,60%, oppure sino al 20.8.2018, corrispondendo l'ulteriore maggiorazione dello 0,40%.

 CA  09/02/2018 
     L’utilizzo in compensazione del credito IVA 2017 

La compensazione orizzontale del credito IVA 2017 per importi superiori alla soglia di € 5.000 è ammessa solo dal decimo giorno successivo a quello di presentazione del modello IVA 2018 (che, si ricorda, deve essere trasmesso, esclusivamente in forma autonoma, entro il 30.4.2018) munito del visto di conformità. Esaminiamo di seguito gli adempimenti da osservare per l’utilizzo in compensazione del credito IVA annuale 2017, a seguito delle importanti novità apportate dal DL 50/2017.

 CA  02/02/2018 
     Il nuovo calendario di presentazione delle dichiarazioni fiscali 

La L. 205/2017 ha rimodulato i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi, della dichiarazione IRAP, del modello 770 e delle CU. Il nuovo calendario dei modelli dichiarativi in materia di redditi e IRAP trova tuttavia applicazione limitatamente all’anno 2018, per le dichiarazioni del periodo d'imposta 2017.

 CA  26/01/2018 
     Il nuovo calendario di presentazione dello spesometro 

Il DL 148/2017 ha introdotto alcune importanti misure di semplificazione per la compilazione della Comunicazione dati fatture, demandando all'Agenzia delle Entrate l'emanazione del relativo provvedimento attuativo. L'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile la bozza del provvedimento contenente le modifiche alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dello spesometro, stabilendo vieppiù che il termine di presentazione dei dati riferiti alle fatture del secondo semestre 2017, in scadenza il 28.2.2018, sia posticipato al sessantesimo giorno successivo alla data di adozione della versione definitiva del provvedimento.

 CA  23/01/2018 
     Stampa dei registri contabili entro il 31.1.2018 

Il differimento del termine di presentazione del modello REDDITI 2017 determina lo slittamento al 31.1.2018 del termine per la stampa dei registri contabili relativi all’esercizio 2016. La stampa dei registri IVA fatture emesse e IVA acquisti, invece, può essere eseguita solo a seguito della richiesta avanzata dall'Amministrazione finanziaria in sede di accesso e/o verifica.

 CA  22/12/2017 
     Il versamento dell’acconto IVA 2017 

Entro il prossimo 27.12.2017, i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti al versamento dell’acconto IVA 2017. Per il calcolo dell’importo dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  05/12/2017 
     Modelli INTRASTAT: le semplificazioni in arrivo 

Con il Provvedimento n. 194409/2017, attuativo delle novità introdotte dal DL 244/2016, sono state definite le nuove procedure operative in materia di elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie. Con effetto dal 1.1.2018, in particolare, sono previste importanti misure di semplificazione nella compilazione e nella presentazione dei modelli INTRASTAT, che dovrebbero ridurre sostanzialmente la platea dei soggetti tenuti all'adempimento.

 CA  29/09/2017 
     Comunicazione dati fatture: gli ultimi chiarimenti 

Con il Comunicato stampa 12.9.2017, l'Agenzia delle Entrate ha reso alcuni nuovi chiarimenti sulla trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute, il cui termine di presentazione, si ricorda, è stato posticipato al 28.9.2017. Nel sito Internet dell'Agenzia delle Entrate sono state poi pubblicate nuove FAQ sulle modalità di trasmissione telematica dei dati.

 CA  19/09/2017 
     Le procedure per il ravvedimento delle nuove comunicazioni IVA 

Con RM n. 104/E/2017, l'Agenzia delle Entrate ha reso le attese indicazioni sulle procedure da osservare per la regolarizzazione spontanea delle violazioni connesse alla Comunicazione dati fatture e alla Comunicazione delle liquidazioni IVA periodiche.

 CA  04/08/2017 
     Comunicazione dati fatture: nuovi chiarimenti 

Con RM n. 87/E/2017, l'Agenzia delle Entrate ha reso alcuni nuovi chiarimenti sulla trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute, ossia sul nuovo spesometro trimestrale. Alcune delle indicazioni fornite dell'Amministrazione finanziaria richiedono, tuttavia, degli adattamenti tecnici delle procedure di controllo e accettazione dei flussi di dati, ancora da realizzare.

 CA  21/07/2017 
     Il diritto camerale 2017 

Entro il prossimo 30.6.2017, la generalità delle imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA sono tenute al versamento del diritto annuale dovuto alla CCIAA. Il versamento può essere posticipato al 31.7.2017, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. Per effetto delle modifiche apportate dal DL 90/2014, l’importo del diritto annuale 2017 è ridotto del 50% rispetto alla misura prevista per il 2014. Con il DM 22.5.2017, tuttavia, il MISE ha autorizzato alcune CCIAA a maggiorare del 20% l'importo del diritto dovuto.

 CA  13/06/2017 
     Il versamento del saldo 2016 e dell’acconto 2017 

Entro il prossimo 30.6.2017 deve essere eseguito il versamento delle imposte risultanti dal modello REDDITI / IRAP 2017 (saldo 2016 e acconto 2017). Il versamento può essere posticipato al 31.7.2017, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. Esaminiamo di seguito le modalità di calcolo e le nuove tempistiche per il versamento delle somme dovute.

 CA  09/06/2017 
     Primi chiarimenti sulla comunicazione delle liquidazioni IVA 

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le risposte ad alcuni quesiti (FAQ) riguardanti la comunicazione delle liquidazioni IVA periodiche. Gli importanti chiarimenti attengono la compilazione della comunicazione relativamente alle operazioni in reverse charge, in scissione dei pagamenti e con IVA ad esigibilità differita, nonché le regole per l'indicazione nel modello del credito riportato dall'anno o dal periodo precedente. Sono poi precisate le condizioni che legittimano l'esonero dalla comunicazione in assenza di operazioni nel trimestre.

 CA  06/06/2017 
     Check list bilancio 2016 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, ma di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. In considerazione delle molteplici novità civilistiche e fiscali che impattano sul bilancio 2016, la check list 2016 presenta svariati approfondimenti sulle poste di bilancio maggiormente interessate dalle nuove regole.

 CA  21/04/2017 
     Check list bilancio 2016 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, ma di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. In considerazione delle molteplici novità civilistiche e fiscali che impattano sul bilancio 2016, la check list 2016 presenta svariati approfondimenti sulle poste di bilancio maggiormente interessate dalle nuove regole. Per motivi di spazio e opportunità la circolare è stata quindi suddivisa in due parti, la seconda delle quali sarà pubblicata venerdì 21.4.2017.

 CA  18/04/2017 
     La contribuzione ENASARCO 2017 

Il nuovo Regolamento ENASARCO, in vigore dal 2012, prevede un graduale incremento dei contributi dovuti sulle provvigioni degli agenti e rappresentanti di commercio. Esaminiamo di seguito le aliquote applicabili nel 2017 e i termini di versamento dei relativi contributi.

 CA  24/03/2017 
     Lo spesometro 2016 

Entro il prossimo 10.4.2017, i soggetti con liquidazione IVA mensile sono tenuti a trasmettere i dati delle operazioni rilevanti IVA realizzate nel corso del 2016. Per i soggetti con liquidazione IVA trimestrale, invece, la scadenza è fissata al prossimo 20.4.2017. Salvo sorprese dell’ultim’ora, i commercianti al minuto e i soggetti equiparati devono ricomprendere nell’ultima comunicazione annuale anche i dati delle fatture d’importo inferiore a € 3.000 (al netto dell’IVA).

 CA  17/03/2017 
     La tassa annuale sui libri sociali 2017 

Entro il prossimo 16 marzo, le società di capitali sono tenute al versamento della tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, mediante l’istituto del ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2016. L’importo della tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto allo scorso anno.

 CA  07/03/2017 
     Trasmissione telematica fatture e spesometro trimestrale: i primi chiarimenti 

Con CM n. 1/E/2017, l’Agenzia delle Entrate ha reso i primi chiarimenti sugli aspetti tecnici del nuovo regime opzionale di trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute. Tali indicazioni, peraltro, valgono anche per assolvere il nuovo obbligo di comunicazione trimestrale delle fatture emesse e ricevute. Nel documento di prassi l’Agenzia delle Entrate è intervenuta anche sul nuovo spesometro trimestrale, fornendo alcuni importanti chiarimenti.

 CA  17/02/2017 
     Il rimborso del credito IVA annuale 

Per richiedere il rimborso del credito IVA maturato nel 2016, occorre compilare il rigo VX4 del modello IVA 2017. A seguito delle modifiche apportate dal “Collegato fiscale alla Legge di Bilancio 2017”, la garanzia è richiesta soltanto se l’ammontare chiesto a rimborso supera la nuova soglia di € 30.000. Esaminiamo di seguito i requisiti e le modalità per richiedere il rimborso dell’eccedenza a credito annuale.

 CA  14/02/2017 
     Il versamento del saldo annuale IVA 2016 

Entro il prossimo 16.3.2017 deve essere effettuato il versamento del saldo IVA 2016, come risultante dalla dichiarazione IVA 2017. Il versamento può essere eseguito in un’unica soluzione o in un massimo di 9 rate. In alternativa, ancorché non sia più ammessa la presentazione della dichiarazione IVA in forma unificata, il versamento può essere differito al termine per il versamento delle imposte sui redditi.

 CA  06/02/2017 
     L’utilizzo in compensazione del credito IVA 2016 

La compensazione “orizzontale” del credito IVA 2016 per importi superiori a € 5.000 è ammessa solo dal mese successivo a quello di presentazione del modello IVA 2017 (che, si ricorda, deve essere trasmesso, esclusivamente in forma autonoma, entro il 28.2.2017). Esaminiamo di seguito gli adempimenti da osservare per l’utilizzo in compensazione del credito IVA maturato nel 2016.

 CA  31/01/2017 
     I termini per la stampa dei registri contabili 2015 

Il prossimo 30.12 scade il termine per la stampa dei registri contabili relativi all’esercizio 2015. Entro lo stesso termine è poi necessario provvedere alla stampa e alla sottoscrizione del libro inventari, nonché a concludere il processo di conservazione sostitutiva dei documenti informatici.

 CA  23/12/2016 
     La determinazione dell’acconto IVA 2016 

Entro il prossimo 27 dicembre, i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti al versamento dell’acconto IVA 2016. Per il calcolo dell’ammontare dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative. Esaminiamo di seguito le diverse modalità di computo dell’acconto IVA.

 CA  02/12/2016 
     Le nuove comunicazioni obbligatorie ai fini IVA 

Dal prossimo anno la generalità dei soggetti passivi IVA sarà tenuta a trasmettere all’Agenzia delle Entrate, con cadenza trimestrale, i dati delle fatture emesse e ricevute, nonché le risultanze delle relative liquidazioni periodiche. Esaminiamo di seguito i nuovi adempimenti sulla base delle modifiche recentemente apportate alla disciplina.

 CA  29/11/2016 
     Il bonifico di pagamento delle spese di recupero edilizio e riqualificazione energetica 

Con CM n. 43/E/2016, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che il pagamento con assegno del box auto pertinenziale non determina la decadenza dalla relativa detrazione IRPEF, qualora il venditore attesti che gli importi ricevuti sono stati correttamente annotati nella propria contabilità. Nell’ambito della circolare, l’Agenzia delle Entrate ha poi riconsiderato il proprio orientamento circa gli obblighi da osservare per beneficiare delle detrazioni per recupero del patrimonio edilizio e per riqualificazione energetica degli edifici. Il pagamento delle spese agevolabili, in particolare, non deve essere necessariamente effettuato con gli specifici bonifici “parlanti” istituiti dal DM 41/1998; se il fornitore attesta che le somme incassate concorrono alla formazione del proprio reddito d’impresa è, infatti, ammesso anche l’utilizzo di bonifici ordinari.

 CA  25/11/2016 
     I nuovi codici tributo dei sostituti d’imposta 

Con RM n. 13/E/2016, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato la razionalizzazione dei codici tributo da utilizzare per i versamenti con il modello F24. Per effetto di tale processo di revisione, dal 2017 alcuni dei codici tributo abitualmente impiegati dai datori di lavoro saranno soppressi o ridenominati. Esaminiamo di seguito i nuovi codici tributo che dovranno essere utilizzati per i versamenti effettuati dal 1.1.2017.

 CA  22/11/2016 
     La comunicazione dei finanziamenti ricevuti da soci e familiari nel 2015 

Entro il prossimo 31.10.2016 deve essere trasmessa la comunicazione dei finanziamenti e degli apporti di capitale eventualmente effettuati nel corso del 2015 dai soci, e dai familiari dell’imprenditore, a favore dell’impresa. L’obbligo di comunicazione ricorre soltanto se l’ammontare dei finanziamenti o delle capitalizzazioni, separatamente considerati, è pari o superiore alla soglia di € 3.600.

 CA  07/10/2016 
     La comunicazione dei beni concessi a soci e familiari nel 2015 

Le aziende che nel corso del 2015 hanno concesso beni in godimento a soci e/o familiari senza addebitare alcun corrispettivo, o addebitando un corrispettivo inferiore al valore di mercato, sono tenute a comunicare all’Agenzia delle Entrate i relativi dati entro il prossimo 31.10.2016. Pare dunque opportuno tornare sull’adempimento, riepilogandone le principali caratteristiche.

 CA  04/10/2016 
     Il diritto camerale 2016 

Entro il prossimo 16.6, la generalità delle imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA, sono tenute al versamento del diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). Il versamento può essere posticipato al 18.7.2016, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. Per effetto delle modifiche apportate dal DL 90/2014, l’importo del diritto annuale dovuto per il 2016 è ridotto del 40% rispetto alla misura prevista per il 2014.

 CA  10/06/2016 
     Il versamento del saldo 2015 e dell’acconto 2016 delle imposte 

Entro il prossimo 16.6 deve essere eseguito il versamento delle imposte risultanti dal modello UNICO e dal modello IRAP 2016 (saldo 2015 e acconto 2016). Il versamento può essere posticipato al 18.7.2016, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. Quest’anno non è prevista alcuna proroga dei termini e, pertanto, devono essere osservati i sopraindicati termini di versamento.

 CA  07/06/2016 
     Check list bilancio 2015: operazioni di controllo e scritture di rettifica 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio 2015. Non si tratta di una lista esaustiva, ma di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. Consigliamo di annotare gli spazi in bianco con i relativi importi e di aggiungere note, nonché di conservare questo promemoria fra la documentazione relativa alle scritture di chiusura del bilancio unitamente agli allegati significativi.

 CA  29/04/2016 
     La cessione della detrazione per interventi di riqualificazione energetica 

Con il Provvedimento 22.3.2016 l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità operative con le quali i c.d. soggetti “incapienti” possono cedere, ai fornitori che hanno eseguito lavori di riqualificazione energetica su parti comuni di edifici, il credito corrispondente alla detrazione IRPEF loro spettante per tali interventi.

 CA  19/04/2016 
     Il modello per richiedere il credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno 

Con il Provvedimento 24.3.2016, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per richiedere il credito d’imposta riconosciuto alle imprese che, nel periodo 1.1.2016 - 31.12.2019, acquistano beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive localizzate nel Mezzogiorno d’Italia. Esaminiamo di seguito le modalità di compilazione del modello di comunicazione.

 CA  15/04/2016 
     La contribuzione ENASARCO 2016 

Il Regolamento ENASARCO in vigore dal 2012 prevede un graduale incremento dei contributi dovuti sulle provvigioni degli agenti e rappresentanti di commercio. Esaminiamo di seguito le aliquote applicabili nel 2016 e i termini di versamento dei relativi contributi.

 CA  12/04/2016 
     La procedura di approvazione del bilancio 2015 

La procedura di approvazione del bilancio di esercizio implica il rispetto di una serie di adempimenti che, nella generalità dei casi, devono essere conclusi entro il prossimo 29.4.2016. Tuttavia, al ricorrere di specifiche esigenze connesse con la struttura e l’oggetto della società, è possibile posticipare l’approvazione del bilancio 2015 sino al 28.6.2016.

 CA  01/04/2016 
     Lo spesometro 2015 

Entro il prossimo 11 aprile, i soggetti con liquidazione IVA mensile sono tenuti a trasmettere i dati delle operazioni rilevanti ai fini IVA realizzate nel corso del 2015. Per i soggetti con liquidazione IVA trimestrale, invece, la scadenza è fissata al prossimo 20 aprile. Esaminiamo di seguito le principali caratteristiche dell’adempimento e le modalità di compilazione della relativa comunicazione.

 CA  22/03/2016 
     La comunicazione black list 2015 

Entro il prossimo 11 aprile, i soggetti con liquidazione IVA mensile sono tenuti a trasmettere i dati delle operazioni realizzate nel corso del 2015 con operatori economici localizzati in Paesi a fiscalità privilegiata. Per i soggetti con liquidazione IVA trimestrale, invece, la scadenza è fissata al prossimo 20 aprile. Da quest’anno l’obbligo di comunicazione ricorre soltanto se l’importo complessivo delle operazioni attive e passive intercorse con operatori economici “black list” supera la soglia di € 10.000.

 CA  18/03/2016 
     Il versamento del saldo IVA 2015 

I soggetti che presentano il modello IVA 2016 in forma autonoma, devono effettuare il versamento a saldo dell’imposta relativa al 2015 entro il prossimo 16.3. Coloro che presentano la dichiarazione annuale in forma unificata, ossia nell’ambito del modello UNICO 2016, possono invece usufruire di un maggior lasso temporale, avendo la facoltà di differire il versamento sino alla scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi. Esaminiamo di seguito l’adempimento in scadenza.

 CA  01/03/2016 
     La tassa annuale sui libri sociali 

Entro il prossimo 16.3, le società di capitali sono tenute al versamento della tassa annuale per la numerazione e la bollatura dei libri e registri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, mediante l’istituto del ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2015. L’importo della tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto allo scorso anno.

 CA  26/02/2016 
     La Comunicazione dati IVA 2015 

Entro il prossimo 29.2, i soggetti passivi IVA sono tenuti a presentare la Comunicazione dati IVA 2015. Nella comunicazione vanno indicati i risultati complessivi delle liquidazioni periodiche effettuate nel 2015, allo scopo di determinare la relativa IVA a debito o a credito senza tener conto delle operazioni di rettifica e conguaglio. Con il Provvedimento 15.1.2016, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le istruzioni per la compilazione della comunicazione, individuando i campi ove indicare le operazioni effettuate in regime di split payment.

 CA  02/02/2016 
     L’utilizzo in compensazione del credito IVA 2015 

L’utilizzo in compensazione del credito IVA annuale e trimestrale soggiace alle stringenti limitazioni introdotte dal DL 78/2009. In particolare, la compensazione “orizzontale” del credito IVA annuale per importi superiori a € 5.000 è ammessa solo dal mese successivo a quello di presentazione del modello IVA 2016. Esaminiamo di seguito la disciplina, con particolare riferimento all’utilizzo in compensazione del credito IVA maturato nel 2015.

 CA  29/01/2016 
     La determinazione dell’acconto IVA 2015 

Entro il prossimo 28.12 (il 27 cade di domenica), i soggetti titolari di partita IVA devono provvedere al versamento dell’acconto IVA 2015. Per il calcolo dell’ammontare dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  04/12/2015 
     La rivalutazione del TFR e il versamento dell’imposta sostitutiva 

Entro il prossimo 16.12 deve essere versato l’acconto dell’imposta sostitutiva sul TFR, nella nuova misura del 17%. Per determinare l’ammontare dell’acconto dovuto è possibile utilizzare il metodo storico o quello previsionale. Il versamento della quota dovuta a titolo di saldo va eseguito entro il 16.2.2016.

 CA  20/11/2015 
     Entro il 30.11 il versamento degli acconti 2015 

Entro il prossimo 30.11 deve essere versata la seconda o unica rata dell’acconto IRPEF, IRES e IRAP, nonché l’acconto dei contributi previdenziali dovuti per il 2015. Per determinare l’ammontare dell’importo dovuto è possibile utilizzare il metodo storico o quello previsionale. L’adempimento riguarda anche l’IVIE, l’IVAFE e alcune imposte sostitutive, come quella dovuta dai c.d. contribuenti “minimi”.

 CA  10/11/2015 
     La comunicazione dei finanziamenti ricevuti da soci e familiari e la scadenza del 30 ottobre 

Entro il prossimo 30.10.2015 deve essere trasmessa la comunicazione dei finanziamenti e delle capitalizzazioni effettuati alla società o alla ditta individuale da parte dei soci o familiari nel corso del 2014. L’obbligo di comunicazione ricorre soltanto se l’ammontare dei finanziamenti o delle capitalizzazioni, separatamente considerati, è pari o superiore alla soglia di € 3.600.

 CA  02/10/2015 
     La comunicazione dei beni d'impresa a soci e familiari e la scadenza del 30 ottobre 

Le imprese che nel corso del 2014 hanno concesso beni in godimento a soci o familiari senza corrispettivo, o a un corrispettivo inferiore al valore di mercato, sono tenute a comunicare all’Agenzia delle Entrate i relativi dati entro il prossimo 30.10.2015. A sua volta, la differenza tra il valore di mercato del diritto di godimento del bene e il relativo corrispettivo, deve essere ricompresa nel modello UNICO 2015 PF, da presentare entro il 30.9.2015, concorrendo come reddito diverso alla formazione del reddito complessivo del soggetto utilizzatore.

 CA  29/09/2015 
     Entro il 30 settembre l’opzione per il regime di trasparenza 

Le società di capitali che intendono aderire al regime di trasparenza per il triennio 2015 - 2017, sono tenute a esercitare la relativa opzione entro il prossimo 30.9.2015, compilando il nuovo quadro OP del modello UNICO 2015 SC. L’adempimento interessa anche le società che hanno già adottato il regime in passato e che, scaduto il triennio, intendo proseguirne l’applicazione. Esaminiamo di seguito le nuove modalità di esercizio dell’opzione per la trasparenza fiscale.

 CA  25/09/2015 
     Le operazioni straordinarie delle società di persone 

Il D.Lgs. 175/2014, c.d. Decreto “Semplificazioni”, ha razionalizzato gli adempimenti dichiarativi delle società di persone in caso di operazioni straordinarie (ad esempio, scissione, trasformazione, fusione e liquidazione). Sono poi stati modificati anche i relativi termini di versamento delle imposte. Esaminiamo di seguito le nuove regole.

 CA  10/07/2015 
     Il diritto camerale 2015 

Entro il prossimo 6.7, la generalità delle imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA, deve versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). Il versamento può essere posticipato al 20.8.2015, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. Per effetto delle modifiche apportate dal DL 90/2014, l’importo del diritto annuale dovuto per il 2015 è stato ridotto del 35%.

 CA  19/06/2015 
     Al via la banca dati doganale delle dichiarazioni d’intento 

Con Nota n. 58510/RU/2015 l’Agenzia delle Dogane ha annunciato che è ora consentita la presentazione di un’unica dichiarazione d’intento valida per più operazioni d’importazione. Inoltre, gli operatori sono dispensati dalla consegna in dogana della copia cartacea della dichiarazione d’intento.

 CA  26/05/2015 
     Check list bilancio 2014: operazioni di controllo e scritture di rettifica 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, ma di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. In calce alla circolare sono poi riepilogate le principali disposizioni di natura fiscale che impattano sul bilancio dell’esercizio 2014.

 CA  28/04/2015 
     L’utilizzo in dogana della nuova dichiarazione d’intento 

Con RM n. 38/E/2015 l’Agenzia delle Entrate ha evidenziato che a seguito dell’implementazione delle procedure informatiche di controllo, è ora possibile presentare in dogana una sola dichiarazione d’intento pur se riferita a più operazioni d’importazione. Con Nota n. 46452/RU/2015 l’Agenzia delle Dogane ha tuttavia comunicato che, considerato l’altissimo numero di errori riscontrato nelle dichiarazioni ricevute, la nuova procedura è sospesa fino a data da destinarsi.

 CA  24/04/2015 
     Lo spesometro 2014 

Con l’approssimarsi del termine per la trasmissione della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA, il c.d. “spesometro”, pare opportuno tornare sull’adempimento, esaminandone le principali caratteristiche. Con il Provvedimento 31.3.2015, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato anche per il 2014 la disposizione transitoria che consente, ai commercianti al dettaglio e alle agenzie di viaggio, di comunicare le sole operazioni attive d’importo unitario pari o superiore alla soglia di € 3.000, al netto dell’IVA.

 CA  03/04/2015 
     L’approvazione del bilancio 2014 

La procedura di approvazione del bilancio di esercizio implica il rispetto di una serie di adempimenti che, nella generalità dei casi, devono essere conclusi entro il prossimo 30.4.2015. Tuttavia, al ricorrere di specifiche esigenze connesse con la struttura e l’oggetto della società, è possibile posticipare l’approvazione del bilancio 2014 sino al 29.6.2015.

 CA  20/03/2015 
     Il versamento del saldo IVA 2014 

I soggetti che presentano il modello IVA 2015 in forma autonoma devono effettuare il versamento a saldo dell’imposta relativa al 2014 entro il prossimo 16.3. Coloro che presentano la dichiarazione annuale in forma unificata, ossia nell’ambito del modello UNICO 2015, possono invece usufruire di un maggior lasso di tempo, avendo la facoltà di differire il versamento sino alla scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi.

 CA  06/03/2015 
     La tassa annuale sui libri sociali 

Entro il prossimo 16.3, le società di capitali sono tenute al versamento della tassa annuale per la numerazione e la bollatura dei libri e registri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, mediante l’istituto del ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2014. L’importo della tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto allo scorso anno.

 CA  27/02/2015 
     La Comunicazione dati IVA 2014 

Entro il prossimo 2.3, deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA 2014. Nella comunicazione vanno indicate le risultanze complessive delle liquidazioni periodiche effettuate nel 2014, allo scopo di determinare la relativa IVA a debito o a credito senza tener conto delle operazioni di rettifica e conguaglio. La natura della comunicazione non è quella propria della dichiarazione annuale IVA che, pertanto, dovrà comunque essere presentata per la definitiva determinazione dell’imposta dovuta; lo scopo è di consentire agli Stati membri della Comunità il calcolo delle risorse proprie da versare al bilancio comunitario. Si evidenzia che con il Provvedimento 15.1.2015, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le istruzioni per la compilazione della comunicazione.

 CA  10/02/2015 
     I veicoli in uso ai dipendenti e la determinazione del fringe benefit 2015 

Nel SO n. 95 della GU n. 294/2014, sono state pubblicate le nuove Tabelle nazionali dei costi chilometrici di autovetture e motocicli elaborate dall’ACI, da utilizzarsi per la determinazione del fringe benefit concesso al dipendente per l’utilizzo promiscuo del veicolo aziendale.

 CA  03/02/2015 
     La comunicazione delle dichiarazioni d’intento 

Il D.Lgs. 175/2014, c.d. Decreto “Semplificazioni”, ha radicalmente modificato le modalità di comunicazione all’Agenzia delle Entrate, dei dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento. L’obbligo di comunicazione è stato, infatti, trasferito direttamente in capo all’esportatore abituale. Esaminiamo di seguito la nuova disciplina, tenendo conto delle prime istruzioni rese dall’Agenzia delle Entrate.

 CA  27/01/2015 
     L’utilizzo in compensazione del credito IVA 2014 

L’utilizzo in compensazione del credito IVA annuale soggiace alle stringenti limitazioni introdotte dal DL 78/2009. In particolare, la compensazione “orizzontale” del credito IVA annuale per importi superiori a € 5.000 è ammessa solo dal mese successivo a quello di presentazione del modello IVA 2015. Esaminiamo di seguito la disciplina, con particolare riferimento all’utilizzo in compensazione del credito IVA maturato nel 2014.

 CA  23/01/2015 
     La trasmissione delle ultime comunicazioni black list 2014 

Con un recente comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate riconosce ai contribuenti la facoltà di continuare a trasmettere le restanti comunicazioni “black list” relative al 2014 secondo le regole vigenti prima dell’entrata in vigore del D. Lgs. 175/2014, c.d. Decreto “Semplificazioni”. Coloro che si avvarranno di tale possibilità, tra l’altro, non saranno tenuti a trasmettere nel 2015 la comunicazione annuale relativa al 2014.

 CA  29/12/2014 
     L’acconto IVA 2014 

Entro il prossimo 29.12 (il 27 cade di sabato), i soggetti titolari di partita IVA devono provvedere al versamento dell’acconto IVA 2014. Per il calcolo dell’ammontare dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  05/12/2014 
     Il versamento degli acconti 2014 

Entro il prossimo 1.12 deve essere versata la seconda o unica rata dell’acconto IRPEF, IRES e IRAP, nonché l’acconto dei contributi previdenziali dovuti per il 2014. Per determinare l’ammontare dell’acconto dovuto è possibile utilizzare il metodo storico o quello previsionale. L’adempimento interessa anche l’IVIE, l’IVAFE e alcune imposte sostitutive, come quella dovuta dai c.d. contribuenti “minimi”.

 CA  11/11/2014 
     Comunicazione dei veicoli aziendali in comodato: nuovi importanti chiarimenti 

Con la recentissima Circolare n. 23743/2014 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è tornato a occuparsi del nuovo obbligo di comunicazione, previsto in caso d’intestazione temporanea dei veicoli aziendali, per integrare e meglio precisare quanto già indicato con la precedente Circolare n. 15513/2014. Esaminiamo di seguito i nuovi chiarimenti.

 CA  31/10/2014 
     La comunicazione dei veicoli in uso ai dipendenti 

Con Circolare n. 15513/2014 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso operativo l’obbligo di comunicare alla Motorizzazione l’utilizzo continuativo del veicolo da parte di soggetti diversi dall’intestatario della carta di circolazione. L’adempimento riguarda anche i veicoli aziendali concessi in uso ai dipendenti. Esaminiamo di seguito il nuovo adempimento, in vigore dal prossimo 3.11.2014.

 CA  10/10/2014 
     La comunicazione dei beni d’impresa concessi ai soci nel 2013 e la scadenza del 30 ottobre 

Con il Provvedimento n. 54581/2014 l’Agenzia delle Entrate ha posticipato, a regime, il termine per la presentazione della comunicazione dei beni d’impresa concessi in godimento a soci e familiari, e di quella concernente i finanziamenti e le capitalizzazioni apportate all’impresa dagli stessi soggetti. Con l’approssimarsi del termine per la trasmissione della comunicazione 2013, fissato entro il prossimo 30.10, pare opportuno riesaminare l’adempimento.

 CA  07/10/2014 
     Il visto di conformità per l’utilizzo in compensazione dei crediti diversi dall’IVA 

La L. 147/2013 ha esteso, con decorrenza 1.1.2014, l’obbligo di apposizione del visto di conformità, per utilizzare in compensazione nel modello F24 i crediti emergenti dalle dichiarazioni diverse dall’IVA. Con CM n. 28/E/2014 l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni interessanti chiarimenti sugli aspetti procedurali della nuova disciplina. Nel documento di prassi sono stati anche precisati i controlli necessari al rilascio del visto di conformità.

 CA  03/10/2014 
     Le nuove modalità di utilizzo del modello F24 telematico 

Per effetto delle modifiche apportate dal DL 66/2014 alla disciplina della riscossione delle imposte, dal prossimo 1.10 i modelli F24 a saldo zero potranno essere unicamente presentati attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Esaminiamo di seguito le importanti modifiche apportate all’utilizzo del modello F24 telematico.

 CA  19/09/2014 
     Il conto business di PayPal 

PayPal è uno strumento di micropagamento largamente utilizzato nelle transazioni di e-commerce, tramite il quale è possibile effettuare e ricevere i pagamenti delle transazioni elettroniche. Esaminiamo di seguito le modalità di contabilizzazione delle relative commissioni bancarie.

 CA  18/07/2014 
     Le nuove modalità di recupero del bonus IRPEF 

In sede di conversione in legge del DL 66/2014, sono state modificate le modalità di recupero del bonus IRPEF da parte dei datori di lavoro. Con la recentissima CM n. 22/E/2014, l’Agenzia delle Entrate ha illustrato la procedura da osservare per il recupero delle somme erogate ai propri dipendenti e collaboratori.

 CA  15/07/2014 
     Ufficializzata la proroga di versamento delle imposte 

Con il DCPM 13.6.2014 è stata disposta la proroga del versamento delle imposte e dei contributi risultanti dalle dichiarazioni fiscali al 7.7.2014 o, in alternativa, dal 8.7 al 20.8.2014 con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Come di consueto, possono beneficiare della proroga tutti i soggetti che esercitano un’attività d’impresa per la quale sono stati elaborati gli Studi di settore.

 CA  16/06/2014 
     Il diritto camerale 2014 

Entro il prossimo 16.6, le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA devono versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). Il versamento può essere posticipato al 16.7.2014, incrementando l’importo dovuto della maggiorazione dello 0,40%. L’importo del diritto annuale, come pure gli scaglioni di fatturato, non hanno subito variazioni rispetto al 2013.

 CA  30/05/2014 
     L’esenzione IMU degli immobili merce e la scadenza del 30 giugno 

Entro il prossimo 30.6, le imprese di costruzione e/o di ristrutturazione che hanno fruito nel 2013 dall’esenzione dal pagamento della seconda rata IMU sui c.d. “immobili merce”, sono chiamate a presentare la dichiarazione IMU 2013 a pena di decadenza dall’agevolazione.

 CA  23/05/2014 
     Il nuovo termine di presentazione della comunicazione dei beni d’impresa a soci e familiari 

Con un recentissimo provvedimento, l’Agenzia delle Entrate ha modificato, a regime, il termine di presentazione della comunicazione relativa ai beni d’impresa concessi in godimento a soci e familiari e dei finanziamenti e delle capitalizzazioni concessi all’impresa dagli stessi soggetti. La modifica intervenuta si riflette anche sul termine di presentazione della comunicazione relativa al 2013 che, nella generalità dei casi, slitta al 30.10.2014.

 CA  29/04/2014 
     Check list bilancio 2013 - Operazioni di controllo e scritture di rettifica (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, ma di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  22/04/2014 
     Check list bilancio 2013 - Operazioni di controllo e scritture di rettifica (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, ma di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  18/04/2014 
     Lo spesometro 2013 

Con l’approssimarsi del termine per la trasmissione della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA realizzate nel corso del 2013, pare opportuno riesaminare l’adempimento, sulla base delle ultime precisazioni rese dall’Agenzia delle Entrate.

 CA  04/04/2014 
     L’approvazione del bilancio 2013 

La procedura di approvazione del bilancio di esercizio implica il rispetto di una serie di adempimenti che, nella generalità dei casi, devono essere conclusi entro il prossimo 30.4.2014. Tuttavia, al ricorrere di specifiche esigenze connesse con la struttura e l’oggetto della società, è possibile posticipare l’approvazione del bilancio sino al 29.6.2014.

 CA  18/03/2014 
     Il versamento del saldo IVA 2013 

I soggetti che presentano il modello IVA 2014 in forma autonoma, devono effettuare il versamento a saldo dell’imposta relativa al 2013 entro il prossimo 17.3. Coloro che presentano la dichiarazione annuale in forma unificata, ossia nel modello UNICO 2014, possono invece usufruire di un maggior lasso di tempo, avendo la facoltà di differire il versamento sino alla scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi.

 CA  04/03/2014 
     Tassa annuale vidimazione libri sociali: la scadenza del 17 marzo 

Entro il prossimo 17.3, le società di capitali sono tenute al versamento della tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, mediante l’istituto del ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2013. L’importo della tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto al 2013.

 CA  28/02/2014 
     Le aliquote contributive ENASARCO 2014 

Il Regolamento ENASARCO in vigore dal 1.1.2012 prevede un incremento annuale dei contributi dovuti sulle provvigioni degli agenti e rappresentanti di commercio. Esaminiamo di seguito le aliquote applicabili nel 2014.

 CA  14/02/2014 
     La Comunicazione dati IVA 2013 

Entro il prossimo 28.2 deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA relativa al 2013. Nella comunicazione vanno indicate le risultanze complessive delle liquidazioni periodiche effettuate nel 2013 allo scopo di determinare la relativa IVA a debito o a credito, senza tener conto delle operazioni di rettifica e conguaglio. La natura della comunicazione non è quella propria della dichiarazione annuale IVA che, pertanto, dovrà comunque essere presentata per la definitiva determinazione dell’imposta dovuta; lo scopo è di consentire agli Stati membri della Comunità il calcolo delle risorse proprie da versare al bilancio comunitario. Si evidenzia che con il Provvedimento 15.1.2014, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le istruzioni per la compilazione della comunicazione.

 CA  11/02/2014 
     La contabilità di magazzino 

Le scritture ausiliarie di magazzino devono essere obbligatoriamente tenute dal secondo periodo d’imposta successivo a quello in cui per la seconda volta consecutivamente sono superati determinati limiti dell’ammontare dei ricavi e delle rimanenze.

 CA  31/12/2013 
     La stampa dei registri contabili relativi al 2012 

Entro il prossimo 30.12 occorre provvedere alla redazione, stampa e sottoscrizione del libro inventari, come pure alla stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici. Esaminiamo di seguito le corrette modalità per assolvere tale adempimento.

 CA  17/12/2013 
     Il modello di comunicazione dei finanziamenti effettuati da soci e familiari 

Entro il 31.1.2014 dovrà essere trasmessa la comunicazione dei finanziamenti e delle capitalizzazioni effettuate dai soci o dai familiari dell’imprenditore. L’Agenzia delle Entrate ha recentemente reso disponibili le specifiche tecniche e le istruzioni per la compilazione del modello di comunicazione.

 CA  10/12/2013 
     Il modello di comunicazione dei beni concessi in godimento ai soci 

Entro il prossimo 12.12, salvo sorprese dell’ultim’ora, dovrà essere trasmessa la comunicazione dei beni in godimento ai soci o ai familiari dell’imprenditore, nonché dei finanziamenti effettuati da questi ultimi in favore dell’impresa. L’Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato sul proprio sito istituzionale le specifiche tecniche e le istruzioni per la compilazione del modello di comunicazione.

 CA  03/12/2013 
     Il versamento dell’acconto IVA 2013 

Entro il prossimo 27.12 i soggetti titolari di partita IVA devono provvedere al versamento dell’acconto IVA 2013. Per il calcolo dell’ammontare dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  29/11/2013 
     Il versamento degli acconti 2013 

Entro il prossimo 2.12 deve essere versata la seconda o unica rata dell’acconto IRPEF, IRES e IRAP, nonché l’acconto dei contributi previdenziali dovuti per il 2013. Per determinare l’ammontare dell’acconto dovuto è possibile utilizzare il metodo storico o quello previsionale. In sede di versamento occorre tener conto dell’incremento dell’acconto IRPEF dal 99% al 100% e dell’acconto IRES dal 100% al 101%. L’adempimento interessa anche l’IVIE, l’IVAFE e alcune imposte sostitutive, come quella dovuta dai contribuenti “minimi” o da coloro che hanno optato per la cedolare secca sui redditi derivanti dalla locazione di immobili abitativi.

 CA  19/11/2013 
     La Proroga di Ferragosto 

Come di consueto, gli adempimenti fiscali e i versamenti di imposte, premi e contributi, da effettuarsi a mezzo modello F24 nel periodo compreso tra il 1.8 ed il 20.8, possono essere posticipati, senza alcuna maggiorazione, al 20.8.2013. Sono esclusi dalla proroga i versamenti che prevedono l’utilizzo del modello F23.

 CA  02/08/2013 
     La proroga del termine di versamento delle imposte 

Con il DPCM 13.6.2013 sono prorogati i termini di versamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni al giorno 8.7.2013 oppure al 20.8.2013 con la maggiorazione dello 0,40%. La proroga riguarda tutti i contribuenti che esercitano attività economiche, per le quali sono stati elaborati gli Studi di settore.

 CA  18/06/2013 
     Il diritto annuale CCIAA 2013 

Entro il prossimo 17.6, le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA devono versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). I contribuenti soggetti agli Studi di settore possono posticipare il versamento sino al 8.7.2013 (o al 20.8.2013 con la maggiorazione dello 0,40%). L’importo del diritto annuale, come pure gli scaglioni di fatturato, non hanno subito variazioni rispetto al 2012.

 CA  14/06/2013 
     L’obbligo di adozione della PEC per le imprese individuali e la scadenza del 30 giugno 

Entro il prossimo 30.6 le imprese individuali sono tenute a dotarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata e a darne comunicazione al Registro delle Imprese.

 CA  28/05/2013 
     Gli agenti e rappresentanti di commercio e la scadenza del 12 maggio 

Al fine di aggiornare la loro posizione, gli agenti e rappresentanti di commercio e i mediatori immobiliari devono trasmettere, esclusivamente in via telematica, una comunicazione al Registro delle Imprese entro il prossimo 12.5.2013. L’adempimento riguarda le imprese iscritte nei soppressi ruoli, in attività al 12.5.2012, e le persone fisiche iscritte nei soppressi ruoli, non attive al 12.5.2012. La mancata comunicazione determina l’impossibilità di svolgere l’attività.

 CA  26/04/2013 
     Check list bilancio 2012 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  23/04/2013 
     Check list bilancio 2012 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  19/04/2013 
     L’approvazione del bilancio 2012 

La procedura di approvazione del bilancio di esercizio comporta il rispetto di una serie di adempimenti che, nella generalità dei casi, devono essere conclusi entro il termine del prossimo 30.4.2013. Tuttavia, al ricorrere di specifiche esigenze connesse con la struttura e l’oggetto della società, è possibile posticipare l’approvazione del bilancio sino al 29.6.2013. Per le società colpite dal sisma del maggio 2012, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga del termine per l’approvazione del bilancio 2012 al 30.9.2013.

 CA  15/03/2013 
     La presentazione del modello IRE e la scadenza del 2 aprile 

Al fine di beneficiare della detrazione del 55% per le spese relative a interventi di risparmio energetico iniziati nel 2012 o in anni precedenti e proseguiti nel 2013, è necessario comunicare all’Agenzia delle Entrate, esclusivamente in via telematica, l’ammontare delle spese sostenute nel 2012, inviando l’apposito modello IRE.

 CA  12/03/2013 
     Il versamento del saldo IVA 2012 

Entro il prossimo 18.3, i soggetti tenuti alla presentazione del modello IVA 2013 in forma autonoma, devono effettuare il versamento a saldo dell’imposta relativa al 2012. I soggetti che presentano la dichiarazione annuale in forma unificata (nel modello UNICO 2013), possono invece usufruire di un maggior lasso di tempo, avendo la facoltà di differire il versamento sino alla scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi.

 CA  05/03/2013 
     Tassa annuale vidimazione libri sociali: la scadenza del 18 marzo 

Entro il prossimo 18.3, le società di capitali sono tenute a effettuare il versamento della tassa annuale sui libri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, mediante l’istituto del ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2012. La tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto al 2012.

 CA  01/03/2013 
     La Comunicazione annuale dati IVA relativa al 2012 

Entro il prossimo 28.2 deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA relativa all’anno 2012. Nella comunicazione vanno indicate le risultanze complessive delle liquidazioni periodiche effettuate nel 2012 allo scopo di determinare la relativa IVA a debito o a credito, senza tener conto delle operazioni di rettifica e conguaglio. La natura della comunicazione non è quella propria della dichiarazione annuale IVA che, pertanto, dovrà comunque essere presentata per la definitiva determinazione dell’imposta dovuta; lo scopo è di consentire agli Stati membri della Comunità il calcolo delle risorse proprie da versare al bilancio comunitario. Rispetto allo scorso anno non si rinviene alcuna novità rilevante.

 CA  12/02/2013 
     L'utilizzo in compensazione del credito IVA 2012 

L’utilizzo in compensazione “orizzontale” del credito IVA annuale soggiace alle stringenti limitazioni introdotte dal DL 78/2009. In particolare, la compensazione del credito IVA annuale 2012 per importi superiori a € 5.000, nuova soglia prevista dal DL 16/2012, è ammessa solo dal mese successivo a quello di presentazione del modello IVA 2013. La presentazione del modello IVA 2013 nel mese di febbraio esonera il contribuente dall’invio della comunicazione annuale dati IVA relativa al 2012.

 CA  18/01/2013 
     I veicoli in uso ai dipendenti e la determinazione del fringe benefit 2013 

Nel Supplemento Ordinario n. 211 della Gazzetta Ufficiale n. 297/2012, sono state pubblicate le nuove Tabelle nazionali dei costi chilometrici di autovetture e motocicli, elaborate dall’ACI, da utilizzarsi per la determinazione del fringe benefit concesso al dipendente per l’utilizzo promiscuo del veicolo aziendale. Il benefit non concorre alla determinazione del reddito di lavoro dipendente se il valore dello stesso, sommato a eventuali altri compensi in natura ricevuti dal dipendente nello stesso periodo d’imposta, non supera la soglia di € 258,23.

 CA  15/01/2013 
     La stampa dei registri contabili relativi al 2011 

Entro il prossimo 31.12 è necessario provvedere alla redazione, stampa e sottoscrizione del libro inventari, nonché alla stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici.

 CA  14/12/2012 
     Entro il 27 dicembre il versamento dell'acconto IVA 2012 

Entro il prossimo 27.12, i soggetti titolari di partita IVA devono effettuare il versamento dell’acconto IVA per l’anno 2012. Per il calcolo dell’ammontare dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  30/11/2012 
     La dichiarazione ai fini della ritenuta ridotta sulle provvigioni 

Entro il prossimo 31.12 scade il termine per la presentazione della dichiarazione ai committenti, preponenti o mandanti, da parte degli intermediari che, nell’esercizio della propria attività, si avvalgono in via continuativa delle prestazioni di dipendenti o di terzi, ai fini dell’applicazione della ritenuta di acconto sul 20% dell’ammontare delle provvigioni, anziché sul 50%.

 CA  20/11/2012 
     L'imposta sui marchi di fabbrica di gru e macchine da cantiere 

Con il DM 26.7.2012 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha individuato le modalità applicative e le ipotesi di esenzione dell’imposta comunale sulla pubblicità dovuta sui marchi di fabbrica apposti su gru mobili, gru a torre e macchine da cantiere.

 CA  18/09/2012 
     La Proroga di Ferragosto 

Come di consueto, gli adempimenti fiscali e i versamenti di imposte, premi e contributi da effettuarsi a mezzo modello F24 nel periodo che va dal 1 al 20.8, possono essere posticipati, senza alcuna maggiorazione, al prossimo 20.8. Restano esclusi dalla proroga i versamenti che prevedono l’utilizzo del modello F23.

 CA  03/08/2012 
     Il diritto annuale CCIAA 2012 

Entro il prossimo 18.6, le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese o nel REA devono versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). In forza del DPCM 6.6.2012, le persone fisiche e le imprese che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli Studi di Settore, possono posticipare l’adempimento sino al 9.7 (o al 20.8 con la maggiorazione dello 0,40%). L’importo del diritto annuale CCIAA, come pure gli scaglioni di fatturato, non ha subito variazioni rispetto al 2011.

 CA  12/06/2012 
     Check list bilancio 2011 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  27/04/2012 
     Check list bilancio 2011 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio 2011. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  24/04/2012 
     Il versamento del saldo IVA 2011 

Entro il prossimo 16.3, i soggetti tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale IVA relativa al 2011 devono effettuare il versamento a saldo dell’imposta dato dalla differenza tra l’ammontare dell’IVA dovuta in base alla dichiarazione IVA (mod. IVA 2012) e l’ammontare delle somme già versate. Tuttavia, i soggetti che presentano la dichiarazione annuale in forma unificata (nel mod. UNICO 2012), possono usufruire di un maggior lasso di tempo avendo la facoltà di differire il versamento alla scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi con l’applicazione della maggiorazione a titolo di interessi dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successivo al 16.3.2012. In ogni caso, il versamento va effettuato quando l’importo a debito è superiore a € 10,33 (e, quindi, con importi esposti nel rigo VL38 a partire da € 10).

 CA  06/03/2012 
     Tassa annuale vidimazione libri sociali: la scadenza del 16 marzo 

Entro il prossimo 16.3, le società di capitali devono versare il contributo forfetario dovuto per la vidimazione dei libri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, con il ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2011. La tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto al 2011.

 CA  02/03/2012 
     La Comunicazione annuale dati IVA 2012 

Entro il prossimo 29.2 deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA relativa all’anno 2011. Nella comunicazione vanno indicate le risultanze complessive delle liquidazioni periodiche effettuate nel 2011 allo scopo di determinare la relativa IVA a debito o a credito, senza tener conto delle operazioni di rettifica e conguaglio. La natura della comunicazione non è quella propria della dichiarazione annuale IVA che, pertanto, dovrà comunque essere presentata per la definitiva determinazione dell’imposta dovuta. Lo scopo è di consentire agli Stati membri della UE il calcolo delle risorse proprie da versare al bilancio comunitario.

 CA  10/02/2012 
     I veicoli in uso ai dipendenti e la determinazione del fringe benefit 

Nel Supplemento Ordinario n. 10 della Gazzetta Ufficiale n. 6/2012, sono state pubblicate le nuove Tabelle nazionali dei costi chilometrici di autovetture e motocicli elaborate dall’ACI, da utilizzarsi per la determinazione del fringe benefit concesso al dipendente per l’utilizzo promiscuo del veicolo aziendale. Il benefit non concorre alla determinazione del reddito di lavoro dipendente se il valore dello stesso, sommato ad eventuali altri compensi in natura ricevuti dal dipendente nello stesso periodo d’imposta, non supera la soglia di € 258,23.

 CA  27/01/2012 
     La comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2010 

Il prossimo 2.1.2012 scade il termine per la presentazione della comunicazione (c.d. “spesometro”) relativa alle operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell’anno d’imposta 2010. È quindi opportuno riprendere l’argomento e riesaminare almeno gli aspetti più critici della nuova disciplina.

 CA  16/12/2011 
     Entro il 27 dicembre il versamento dell'acconto IVA 2011 

Entro il prossimo 27.12, i soggetti titolari di partita IVA devono effettuare il versamento dell’acconto IVA per l’anno 2011. Per il calcolo dell’ammontare dovuto sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  13/12/2011 
     La stampa dei registri contabili e del libro inventari 

Entro il prossimo 30.12 è necessario provvedere alla redazione, stampa e sottoscrizione del libro inventari, nonché alla stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici.

 CA  09/12/2011 
     Detrazione IRPEF 36%: la documentazione da conservare 

Il DL 70/2011 ha soppresso l’obbligo di inviare la comunicazione preventiva di inizio lavori per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio che godono dell’agevolazione IRPEF del 36%. Al contempo è stato introdotto l’obbligo di indicare in dichiarazione i dati catastali identificativi dell’immobile e di conservare la documentazione prevista dal Provvedimento 2.11.2011.

 CA  15/11/2011 
     Gli acconti di novembre 

Entro il prossimo 30 novembre va effettuato il versamento della seconda o unica rata dell’acconto IRPEF, IRES ed IRAP, nonché dei contributi previdenziali dovuti per il 2011. Per determinare l’ammontare dell’acconto dovuto è possibile utilizzare il metodo storico oppure il metodo previsionale.

 CA  11/11/2011 
     Entro il 10 novembre il versamento del superbollo auto 

I soggetti che alla data del 6 luglio 2011 risultano possessori o utilizzatori di autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose di potenza superiore a 225 chilowatt, sono tenuti al pagamento dell’addizionale erariale sulle tasse automobilistiche. L’addizionale deve essere versata entro il prossimo 10 novembre utilizzando il modello F24 Elementi identificativi.

 CA  04/11/2011 
     PEC obbligatoria per le società entro il 29 novembre 2011 

Entro il 29.11.2011, tutte le società già costituite alla data del 29.11.2008 sono tenute a comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (c.d. “PEC”) al Registro delle Imprese. Per l’omessa comunicazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata è prevista una sanzione da € 206 a € 2.065 in capo a ciascun amministratore.

 CA  18/10/2011 
     Comunicazione operazioni IVA 2010: proroga al 31 dicembre 2011 

Al fine di semplificare al massimo gli obblighi di comunicazione in capo ai contribuenti e migliorare la qualità delle informazioni trasmesse, l’Agenzia delle Entrate ha modificato le specifiche tecniche per la compilazione del modello di comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA. Per consentire i necessari adeguamenti informatici, il termine per l’invio dei dati relativi al 2010, originariamente fissato al 31.10.2011, è prorogato al 31.12.2011.

 CA  30/09/2011 
     La proroga di Ferragosto 

Il DPCM 12.5.2011 stabilisce la consueta “proroga di Ferragosto” in base alla quale i versamenti di imposte, tributi e contributi da effettuarsi con il modello F24 ed in scadenza nel periodo 1 - 20 agosto 2011, possono essere eseguiti entro lunedì 22 agosto (il 20.8 cade di sabato) senza alcuna maggiorazione. La proroga interessa anche gli adempimenti fiscali in scadenza nello stesso periodo, tra i quali rientrano anche l’invio telematico del modello 770 e la presentazione del modello IVA TR, il cui termine è slittato al 1° agosto in quanto il 31 luglio cade di domenica. Sono invece esclusi dalla proroga i versamenti che prevedono l’utilizzo del modello F23. Rimane confermata la scadenza del 5 agosto per i soggetti che, beneficiando della proroga dei versamenti derivanti dal modello UNICO 2011, versano la prima rata o l’intero importo dovuto con la maggiorazione dello 0,40%.

 CA  29/07/2011 
     Il luogo di conservazione delle scritture contabili 

Il luogo ove sono tenute e conservate le scritture contabili deve essere comunicato all’Amministrazione finanziaria già in sede di dichiarazione di inizio attività. L’eventuale variazione del luogo di conservazione delle scritture contabili va comunicata entro 30 giorni dall’avvenuta modifica. Con RM n. 65/E/2011, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che tale obbligo di comunicazione grava esclusivamente in capo al contribuente.

 CA  28/06/2011 
     Diritto annuale CCIAA 2011: novità e conferme 

Con la riforma dell’ordinamento delle CCIAA sono stati modificati i criteri per la determinazione del diritto annuale dovuto dai soggetti iscritti alla Camera di Commercio. L’importo del diritto annuale, come pure gli scaglioni di fatturato, non hanno subito variazioni rispetto al 2010, tuttavia, le imprese individuali sono ora tenute al pagamento del diritto in misura fissa a prescindere dalla sezione, ordinaria o speciale, di iscrizione. Gli imprenditori individuali e le società interessate dagli studi di settore possono effettuare il versamento del diritto annuale 2011 entro il maggior termine del 6 luglio 2011 (5.8 con la maggiorazione dello 0,40%).

 CA  17/06/2011 
     Le procedure per vincere le presunzioni di cessione 

La disciplina fiscale prevede delle particolari procedure da osservare per vincere le presunzioni di cessione contemplate dal DPR 441/1997. In tale ambito è intervenuto il “Decreto Sviluppo” il quale ha previsto l’innalzamento da € 5.164,57 a € 10.000 dell’importo massimo dei beni che è possibile dismettere dall’attività di impresa attraverso una semplice autocertificazione.

 CA  10/06/2011 
     Check list bilancio 2010 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. Consigliamo di annotare gli spazi in bianco con i relativi importi e di aggiungere note, nonché di conservare questo promemoria fra la documentazione relativa alle scritture di chiusura del bilancio unitamente agli allegati significativi.

 CA  19/04/2011 
     Check list bilancio 2010 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  15/04/2011 
     Il versamento del saldo IVA 2010 

Entro il prossimo 16 marzo, i soggetti tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale IVA relativa al 2010 devono effettuare il versamento a saldo dell’imposta dato dalla differenza tra l’ammontare dell’IVA dovuta in base alla dichiarazione IVA (mod. IVA 2011 o mod. IVA BASE 2011) e l’ammontare delle somme già versate. Tuttavia, i soggetti che presentano la dichiarazione annuale in forma unificata (nel mod. UNICO 2011), possono usufruire di un maggior lasso di tempo avendo la facoltà di differire il versamento alla scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi con l’applicazione della maggiorazione a titolo di interessi dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successivo al 16 marzo. In ogni caso, il versamento va effettuato quando l’importo a debito è superiore a € 10,33 (e, quindi, con importi esposti nel rigo VL38 a partire da € 10).

 CA  04/03/2011 
     Tassa annuale vidimazione libri sociali: la scadenza del 16 marzo 

Entro il prossimo 16 marzo, le società di capitali devono versare il contributo forfetario dovuto per la vidimazione dei libri sociali. Entro la stessa data è possibile sanare, con il ravvedimento operoso, l’omesso versamento della tassa dovuta per il 2010. La tassa annuale sui libri sociali non ha subito alcun aumento rispetto al 2010.

 CA  01/03/2011 
     Entro il 28 febbraio la certificazione delle ritenute operate 

Entro il prossimo 28 febbraio ritorna l’appuntamento annuale dei sostituti d’imposta con la certificazione dei compensi corrisposti nell’anno precedente e delle relative ritenute effettuate. Entro la medesima data deve essere altresì consegnata ai soci la certificazione delle somme corrisposte nel 2010 da parte di società di capitali a titolo di dividendo/utile. La certificazione è necessaria anche per i compensi corrisposti nel 2010 ad associati in partecipazione con apporto di capitale o misto.

 CA  22/02/2011 
     L'autorizzazione per l'effettuazione degli scambi intracomunitari 

Le aziende che intendono effettuare scambi intracomunitari di beni devono esprimere tale volontà in occasione della dichiarazione di inizio attività o mediante apposita istanza. L’Agenzia delle Entrate, a seguito di specifici controlli sulla posizione del contribuente, può negare o revocare l’autorizzazione all’effettuazione delle operazioni intracomunitarie. Il nuovo obbligo interessa anche i soggetti già in attività, per i quali sono previsti specifici adempimenti a seconda della data di inizio dell’attività.

 CA  18/01/2011 
     La contabilità di magazzino e la verifica dell'obbligo per il 2011 

L’obbligo di tenuta delle scritture ausiliarie di magazzino è collegato al superamento, per due periodi di imposta consecutivi, di prefissati limiti nell’ammontare dei ricavi e delle rimanenze.

 CA  17/12/2010 
     La rivalutazione del TFR ed il versamento dell'imposta sostitutiva 

Con l’approssimarsi del 16 dicembre ritornano gli adempimenti relativi al versamento dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del TFR. Riepiloghiamo i termini della questione e le relative scritture contabili.

 CA  23/11/2010 
     Gli acconti di novembre 

Entro il prossimo 30 novembre va effettuato il versamento della seconda o unica rata di acconto delle imposte dovute per il periodo d’imposta in corso. Per determinare l’ammontare dell’acconto dovuto è possibile utilizzare alternativamente il metodo storico o il metodo previsionale.

 CA  16/11/2010 
     Operazioni con Paesi "black list": la proroga della comunicazione 

Al fine di contrastare l’evasione fiscale operata nella forma delle cosiddette frodi “carosello” e “cartiere”, il DL 40/2010 ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione in capo a tutti i soggetti passivi che pongono in essere operazioni IVA con operatori economici aventi sede, domicilio o residenza in Stati o territori considerati “paradisi fiscali”. Con DM MEF 5 agosto 2010 è stata prevista la proroga al 2 novembre 2010 del termine per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate delle comunicazioni mensili relative ai mesi di luglio e agosto. Il DM dispone inoltre l’esclusione dall’obbligo di comunicazione per le operazioni effettuate con Malta, Cipro e Corea del Sud, nonché per le operazioni esenti IVA realizzate dai soggetti che hanno esercitato l’opzione per la dispensa dagli adempimenti ex art. 36-bis, DPR 633/1972. Relativamente alle operazioni effettuate dal 1° settembre 2010 viene, invece, esteso l’obbligo di comunicazione alle prestazioni di servizi con Paesi “black list”, che risultano escluse da IVA per mancanza del requisito della territorialità.

 CA  10/09/2010 
     Contratti di locazione: obbligo di comunicazione dei dati catastali 

La “Manovra Correttiva” ha previsto che a decorrere dal 1° luglio 2010, la richiesta di registrazione dei contratti di affitto o locazione di beni immobili deve contenere anche i dati catastali di identificazione delle unità immobiliari. Con Provvedimento 25 giugno 2010, l’Agenzia delle Entrate ha approvato una nuova versione del modello 69 per la registrazione dei contratti di affitto e locazione effettuate a decorrere dall’1.7.2010, nonché il nuovo modello CDC per la comunicazione dei dati catastali degli immobili relativi ai contratti già in essere. L’adempimento non va sottovalutato considerata la sanzione compresa tra il 120% e il 240% dell’imposta di registro dovuta per la registrazione del contratto.

 CA  23/07/2010 
     Diritto annuale CCIAA 2010 

Entro il prossimo 16 giugno 2010 (6 luglio per i soggetti cui si applicano gli studi di settore), le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese devono versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). E’ comunque possibile posticipare tale adempimento sino al 16 luglio 2010 (5 agosto per i soggetti cui si applicano gli studi di settore), versando una maggiorazione dello 0,40%. Per le società con esercizio non coincidente con l’anno solare il termine per il versamento è variabile a seconda del mese di chiusura dell’esercizio (entro il termine previsto per il versamento del primo acconto delle imposte sui redditi). L’importo del diritto annuale, come pure gli scaglioni di fatturato, non hanno subito variazioni rispetto al 2009.

 CA  11/06/2010 
     Approvato il modello di comunicazione per operazioni black list 

Il DL 40/2010 (c.d. “Decreto Incentivi”) ha introdotto l’obbligo in capo a tutti i soggetti passivi IVA, di comunicare all’Agenzia delle Entrate le operazioni riguardanti cessioni di beni e prestazioni di servizi, effettuate e/o ricevute, con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei cosiddetti Paesi “black list” di cui ai DDMM 4 maggio 1999 e 21 novembre 2001. Con DM 30.3.2010 è stato previsto che la suddetta comunicazione vada presentata a decorrere dalle operazioni effettuate dal 1° luglio 2010, con periodicità mensile o trimestrale a seconda del volume degli scambi. Con Provvedimento 28.5.2010, l'Agenzia delle Entrate ha approvato e reso disponibile il relativo modello di comunicazione.

 CA  08/06/2010 
     ENASARCO: dal 2010 nuovi minimali e massimali contributivi 

Come noto, i soggetti che svolgono attività di agenzia e rappresentanza di commercio sono sottoposti alla contribuzione obbligatoria integrativa ENASARCO. Per effetto della rivalutazione prevista dal Regolamento ENASARCO, i massimali provvigionali ed i minimali contributivi applicabili nel biennio 2010 - 2011 sono stati rideterminati. Le aliquote contributive non hanno invece subito alcuna variazione per il 2010.

 CA  27/04/2010 
     Nuovi adempimenti per le operazioni con Paesi "black list" 

Il DL 40/2010 (c.d. “Decreto Incentivi”) ha introdotto l’obbligo, in capo ai soggetti passivi IVA, di comunicare all’Agenzia delle Entrate tutte le operazioni riguardanti cessioni di beni e prestazioni di servizi, effettuate e/o ricevute, con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei cosiddetti Paesi “black list” di cui ai DDMM 4 maggio 1999 e 21 novembre 2001. Con DM 30.3.2010 è stato previsto che la suddetta comunicazione vada presentata a decorrere dalle operazioni effettuate dal 1° luglio 2010, con periodicità mensile o trimestrale a seconda del volume degli scambi. Il nuovo adempimento non va sottovalutato considerato che tra le operazioni soggette a monitoraggio rientrano anche quelle poste in essere con gli operatori residenti nella Repubblica di San Marino o in Svizzera.

 CA  23/04/2010 
     Check list bilancio 2009 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  16/04/2010 
     Check list bilancio 2009 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio 2009. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  13/04/2010 
     Gli acconti di novembre e la riduzione dell'acconto IRPEF 2009 

Con il mese di novembre torna l’obbligo di versamento della seconda o unica rata di acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP per il periodo d’imposta in corso. Anche quest’anno l’adempimento prevede la facoltà/obbligatorietà di ricalcolo dell’imposta a seguito delle modifiche apportate alle percentuali di deducibilità di alcuni costi che concorrono alla determinazione del reddito imponibile. Con un apposito DL in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è stata prevista la riduzione della misura dell’acconto a favore dei soli soggetti IRPEF.

 CA  17/11/2009 
     Nuovi obblighi pubblicitari a carico delle società 

La L. 88/2009 (c.d. “Comunitaria 2008”) modifica ed integra le disposizioni civilistiche in tema di adempimenti pubblicitari a carico delle società. In particolare, le società di capitali sono tenute ad indicare nel proprio sito web il capitale sociale effettivamente versato e quale risulta esistente dall’ultimo bilancio. L’inadempimento degli obblighi informativi comporta l’applicazione di sanzioni in capo agli organi amministrativi.

 CA  13/10/2009 
     La Scheda di trasporto 

Dallo scorso 19 luglio è operativo il DM 30 giugno 2009 che istituisce l’obbligo della Scheda di trasporto per i trasporti di merci in c/terzi. Nonostante la Scheda di trasporto non abbia alcuna valenza fiscale, in considerazione dell’impatto di tale ulteriore nuovo adempimento sulle imprese, riteniamo utile riepilogare la nuova normativa.

 CA  07/08/2009 
     Gli adempimenti per i fornitori degli esportatori abituali 

I soggetti che cedono beni e forniscono servizi ai contribuenti che si avvalgono della facoltà di effettuare acquisti senza applicazione dell’IVA, sono tenuti a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati contenuti nelle dichiarazioni di intento ricevute dai c.d. esportatori abituali. Per adempiere a tale obbligo i soggetti che ricevono dichiarazioni di intento devono inviare, esclusivamente in via telematica ed entro il giorno 16 del mese successivo a quello di ricevimento della dichiarazione, l’apposita comunicazione reperibile nel sito web dell’Agenzia delle Entrate.

 CA  19/06/2009 
     Diritto annuale CCIAA 2009 

Entro il prossimo 16 giugno 2009, le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese devono versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). E’ comunque possibile posticipare tale adempimento sino al 16 luglio 2009 versando una maggiorazione dello 0,40%. Per le società con esercizio non coincidente con l’anno solare il termine per il versamento è variabile a seconda del mese di chiusura dell’esercizio (entro il termine previsto per il versamento del primo acconto delle imposte sui redditi). L’importo del diritto annuale, come pure gli scaglioni di fatturato, non hanno subito variazioni rispetto al 2008.

 CA  05/06/2009 
     Detrazione IRPEF per interventi di riqualificazione energetica: approvato il modello di comunicazione 

Ai fini del riconoscimento della detrazione d’imposta del 55% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica sostenute nei periodi d’imposta successivi al 2008, il DL 185/2008 ha previsto l’obbligo di presentare un’apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate. Con Provvedimento 6 maggio 2009, l’Agenzia delle Entrate ha approvato tale modello di comunicazione prevedendo che lo stesso debba essere inviato, esclusivamente in via telematica, con riferimento ai soli interventi i cui lavori proseguono oltre il periodo d'imposta, per comunicare le spese sostenute negli anni precedenti a quello in cui i lavori sono terminati.

 CA  15/05/2009 
     La prova delle cessioni intracomunitarie 

Nell'ambito degli scambi comunitari, l’invio di beni in un altro Paese UE comporta, in capo al cedente, l’onere di comprovare l’effettiva natura intracomunitaria dell’operazione posta in essere. Esaminiamo le prove documentali richieste dall’Amministrazione finanziaria sulla base degli ultimi interventi di prassi.

 CA  12/05/2009 
     Check list bilancio 2008 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali.

 CA  28/04/2009 
     Check list bilancio 2008 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. Per la complessità dei punti trattati dividiamo la circolare in due parti, la seconda delle quali verrà inoltrata martedì 28 aprile.

 CA  24/04/2009 
     L'abrogazione del libro soci per le srl e gli adempimenti a carico degli amministratori 

In sede di conversione in legge del DL 185/2008 (c.d. Decreto “Anti-Crisi”), è stata introdotta una norma che dispone, dal prossimo 30 marzo, l’abrogazione dell’obbligo di tenuta del libro soci per le società a responsabilità limitata. Tale soppressione attribuisce alla pubblicità del Registro Imprese pieno valore anche nei confronti della società stessa (e non solo verso i terzi come avveniva prima). Entro la predetta data, gli amministratori di srl dovranno provvedere ad inviare al Registro Imprese un’apposita dichiarazione contenente l’elenco completo dei soci, integrato dalle ulteriori informazioni che, a seguito dell'abolizione del libro soci, dovranno essere riportate nel Registro delle Imprese (residenza di ciascun socio e versamenti effettuati sulle singole quote).

 CA  27/02/2009 
     ENASARCO: gli adempimenti in scadenza 

I soggetti che svolgono attività di agenzia e rappresentanza di commercio sono sottoposti alla contribuzione obbligatoria integrativa ENASARCO. In attuazione della delibera ENASARCO n. 2/2000 sono obbligati all’iscrizione ENASARCO tutti gli agenti, indipendentemente dalla nazionalità e dalla forma giuridica adottata, che operano in Italia in nome o per conto di preponenti italiani o esteri che abbiano una sede o una dipendenza nel territorio nazionale. Sono altresì tenuti all’iscrizione, gli agenti italiani che operano all’estero in nome e per conto di ditte italiane ed i promotori finanziari. Entro il prossimo 20 febbraio le ditte mandanti devono effettuare il versamento dei contributi ENASARCO relativi al 4° trimestre 2008. Entro il 31 marzo devono altresì versare il contributo annuale al fondo indennità risoluzione rapporto di agenzia (FIRR) accantonato nell’esercizio 2008.

 CA  13/02/2009 
     Sostituti d'imposta: al 28 febbraio il termine per certificare i compensi 

Entro il 28 febbraio 2009 ritorna l’appuntamento annuale dei sostituti d’imposta con la certificazione dei compensi corrisposti nell’anno precedente e delle relative ritenute effettuate.

 CA  10/02/2009 
     Al 29 dicembre il versamento dell'acconto IVA 2008 

Entro il prossimo 29 dicembre (poiché il 27 cade di sabato), i soggetti titolari di partita IVA devono effettuare il versamento dell’acconto IVA per l’anno 2008. Tale adempimento interessa in via generale i contribuenti che svolgono un’attività d’impresa, arte o professione, sotto qualunque forma giuridica. Ai fini del calcolo dell’acconto, sono previste tre diverse metodologie, tra loro alternative.

 CA  05/12/2008 
     Il credito IVA del secondo trimestre: presentazione dell'istanza (esclusivamente in via telematica) entro il 31 luglio 

Come noto, il credito IVA maturato in periodi infrannuali ossia nel primo, nel secondo e nel terzo trimestre, in presenza dei necessari requisiti può essere chiesto a rimborso o utilizzato in compensazione di altre imposte e/o contributi. Per poter accedere al rimborso o alla compensazione occorre presentare l’apposito modello IVA TR entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento. Per il secondo trimestre 2008 la scadenza è fissata al 31 luglio 2008. A seguito delle modifiche introdotte dalla Legge Finanziaria 2008, l’istanza deve essere presentata esclusivamente in via telematica.

 CA  15/07/2008 
     Diritto annuale CCIAA: le novità introdotte 

Entro il prossimo 16 giugno 2008 le ditte individuali, le società di persone, le società tra avvocati, le società di capitali, i consorzi, le cooperative e le società semplici non agricole dovranno versare, esclusivamente in via telematica, il diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA). E’ comunque possibile posticipare tale adempimento sino al 16 luglio 2008 versando una maggiorazione dello 0,40%. Per le società con esercizio non coincidente con l’anno solare il termine per il versamento è variabile a seconda del mese di chiusura dell’esercizio (entro il termine previsto per il versamento del primo acconto delle imposte sui redditi). Con la pubblicazione del DM 1.2.2008, sono state introdotte alcune importanti novità inerenti la determinazione del diritto annuale dovuto.

 CA  23/05/2008 
     Check list bilancio 2007 (parte seconda) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. Consigliamo di annotare gli spazi in bianco con i relativi importi e di aggiungere note, nonché di conservare questo promemoria fra la documentazione relativa alle scritture di chiusura del bilancio unitamente agli allegati significativi.

 CA  15/04/2008 
     Check list bilancio 2007 (parte prima) 

Le note che seguono rappresentano un supporto operativo e schematico rivolto alla formazione e al controllo del bilancio. Non si tratta di una lista esaustiva, bensì di un elenco suscettibile di molte implementazioni, anche alla luce delle continue modifiche normative civilistiche e fiscali. Consigliamo di annotare gli spazi in bianco con i relativi importi e di aggiungere note, nonché di conservare questo promemoria fra la documentazione relativa alle scritture di chiusura del bilancio unitamente agli allegati significativi.

 CA  08/04/2008 
     Elenco clienti e fornitori: la scadenza del 29 aprile 

Con l’approssimarsi del termine per l’invio telematico degli elenchi clienti e fornitori relativi all’esercizio 2007, previsto per il prossimo 29 aprile, si ritiene utile riepilogare i soggetti e le operazioni interessate dall’adempimento in esame. Inoltre, considerato che per l’esercizio 2008 non trovano più applicazione le semplificazioni/esclusioni previste per il 2006 ed il 2007, si illustrano le ulteriori informazioni richieste per gli elenchi “a regime”.

 CA  01/04/2008 
     Entro il 1° gennaio: redazione e sottoscrizione del libro inventari 

Il Codice Civile e le norme fiscali prevedono per gli imprenditori commerciali l’obbligo di tenuta del libro degli inventari nel quale vanno riportate ogni anno le attività e le passività dell’impresa nonché il bilancio con il conto dei profitti e delle perdite. Sono esclusi da questo adempimento le imprese in contabilità semplificata. Il libro inventari relativo all’esercizio 2006, deve essere redatto, stampato su libro e materialmente sottoscritto entro e non oltre il 1° gennaio 2008.

 CA  21/12/2007 
     Rimanenze di magazzino: le rilevazioni di fine anno 

Ai fini fiscali la valutazione delle rimanenze di magazzino a fine anno può liberamente effettuarsi con l’adozione dei criteri previsti dal Codice Civile. Il criterio di valutazione adottato va mantenuto negli esercizi successivi salvo situazioni particolari da motivare adeguatamente all’Amministrazione finanziaria. Alla fine di ciascun esercizio sorge la necessità di rilevare e valorizzare le rimanenze finali di magazzino nell’apposito inventario. Richiamiamo pertanto alcune considerazioni essenziali nell’intento di rispondere alle domande che più frequentemente vengono poste.

 CA  18/12/2007 
     Elenchi clienti/fornitori: i chiarimenti delle Entrate 

In prossimità della scadenza dell'adempimento prevista per il 15 ottobre/15 novembre, le Entrate forniscono i primi chiarimenti di prassi in merito all'obbligo dell'invio telematico degli elenchi clienti/fornitori.

 CA  05/10/2007 
     Rimborso IVA autoveicoli: al 20 settembre 2007 il termine per l'invio telematico dell'istanza di rimborso 

Il prossimo 20 settembre 2007 scadrà il termine per la presentazione telematica dell’istanza di rimborso forfetario dell’IVA relativa ai veicoli di cui al DL 258/2006. Gli adempimenti richiesti.

 CA  11/09/2007 
     Dal 1° luglio 2007 per l’export vale solo il visto elettronico 

 CA  03/08/2007 
     Il versamento delle imposte 

 CA  06/07/2007 
     La modalità di tenuta del libro giornale 

 CA  29/06/2007 
     Elenchi clienti/fornitori: il Provvedimento delle Entrate 

 CA  26/06/2007 
     La destinazione del TFR e gli adempimenti contabili 

 CA  19/06/2007 
     Diritto annuale CCIAA 

 CA  01/06/2007 
     I nuovi codici tributo per il versamento degli interessi da ravvedimento 

 CA  25/05/2007 
     I termini per l'invio telematico dei corrispettivi 

 CA  08/05/2007 
     Gestione contabile autoveicoli: un esempio e le relative scritture 

 CA  10/04/2007 
     La procedura di approvazione del bilancio 

 CA  20/03/2007 
     Probabile differimento del termine per gli elenchi clienti/fornitori 

 CA  13/03/2007 
     Entro il 31 gennaio la redazione e sottoscrizione del libro inventari 

 CA  26/01/2007 
     I chiarimenti delle Entrate sul ricalcolo degli acconti 

 CA  28/11/2006 
     Gli acconti di novembre e l'obbligo di ricalcolo 

 CA  31/10/2006 
     L'invio telematico dei corrispettivi e degli elenchi clienti/fornitori 

 CA  29/09/2006 
     Obblighi ed adempimenti per le locazioni immobiliari 

 CA  26/09/2006 
     Gli adempimenti per acquisti da Paesi black list 

 CA  22/09/2006 
     Il corretto trattamento IVA di beni da installare in Italia/UE 

 CA  23/06/2006 
     L'utilizzo in eccesso del credito IVA e la regolarizzazione 

 CA  26/05/2006 
     Le modalità di invio della fattura 

 CA  19/05/2006 
     La rappresentazione in bilancio delle anticipazioni sbf 

 CA  05/05/2006 
     Beni in leasing: la contabilizzazione ed i riflessi in nota integrativa 

 CA  02/05/2006 
     Importazioni: il corretto trattamento contabile 

 CA  11/04/2006 
     Gli acconti di novembre e le registrazioni contabili 

 CA  15/11/2005 
     Compilazione degli elenchi INTRASTAT: nuove semplificazioni 

 CA  21/10/2005 
     Le annotazioni a libro soci 

 CA  18/10/2005 
     Marchio d'impresa: cenni contabili 

 CA  26/07/2005 
     Finanziamento soci: facsimili di formalizzazione del rapporto 

 CA  21/06/2005 
     Tipologie di conferimento nelle srl e relative scritture 

 CA  07/06/2005 
     Le sopravvenienze attive: aspetti contabili e fiscali 

 CA  17/05/2005 
     Prestazioni di trasporto intracomunitario: disciplina IVA e casi pratici 

 CA  10/05/2005 
     Le novità sulle erogazioni liberali ad ONLUS, APS e ricerca 

 CA  26/04/2005 
     Il termine di approvazione del bilancio 

 CA  15/04/2005 
     Bilancio: le novità della nota integrativa 

 CA  01/04/2005 
     Modello F24: come correggere gli errori nel versamento delle imposte 

 CA  14/03/2005 
     Imposta di registro, concessioni governative e bollo: aumenti 

 CA  10/03/2005 
     Al 15 marzo il termine per certificare gli utili 2004 

 CA  07/03/2005 
     La presentazione degli elenchi INTRASTAT 2005 

 CA  21/02/2005 
     Il disinquinamento fiscale del bilancio (parte seconda) 

 CA  13/01/2005 
     Il disinquinamento fiscale del bilancio (parte prima) 

 CA  23/12/2004 
     Le operazioni triangolari extra UE 

 CA  20/12/2004 
     Le operazioni triangolari in ambito UE 

 CA  16/12/2004 
     La perdita d'esercizio: aspetti contabili e fiscali 

 CA  22/11/2004 
     La deducibilità delle spese di manutenzione e riparazione 

 CA  02/11/2004 
     Entro il 2 novembre la compilazione del registro beni ammortizzabili 

 CA  25/10/2004 
     L'organizzazione di manifestazioni a premi 

 CA  21/10/2004 
     Il contratto d'appalto e l'IVA 

 CA  04/10/2004 
     La verifica annuale del registratore di cassa 

 CA  30/09/2004 
     Il finanziamento soci nelle srl: nuovi limiti e cautele 

 CA  27/09/2004 
     Il corretto trattamento IVA degli imballaggi 

 CA  17/09/2004 
     Le autovetture utilizzate per fini pubblicitari 

 CA  06/09/2004 
     Alcune informazioni utili sui contratti di leasing 

 CA  20/07/2004 
     Quando emettere autofattura 

 CA  16/07/2004 
     IVA e consegna di beni in conto visione 

 CA  09/07/2004 
     Deducibilità delle perdite su crediti 

 CA  05/07/2004 
     Affitto d'azienda ed ammortamento 

 CA  21/06/2004 
     Scontrino fiscale e restituzione prodotti 

 CA  26/05/2004 
     I 10 nuovi Stati UE e le operazioni intracomunitarie di beni 

 CA  11/05/2004 
     Come comportarsi quando non si riceve una fattura 

 CA  04/05/2004 
     In margine al bilancio UE: i conti d'ordine 

 CA  20/04/2004 
     Obblighi di pubblicità per i gruppi societari 

 CA  25/03/2004 
     La cessione delle autovetture e il reddito di impresa 

 CA  28/01/2004 
     IVA: la registrazione delle fatture d'acquisto 

 CA  21/11/2003 
     L'ammortamento dei beni ceduti in corso d'anno 

 CA  03/06/2003 
     Il trattamento dell'IVA indetraibile 

 CA  23/05/2003 
     Quando si ha contabilità inattendibile 

 CA  30/04/2003