CERCA:
LOGIN:           
SERVIZI

NEWS - Primi chiarimenti sul credito d'imposta per la formazione 4.0

Primi chiarimenti sul credito d'imposta per la formazione 4.0
 
  20 marzo 2018

Lo scorso 15.3.2018, sul sito Internet del MEF sono state pubblicate le risposte ad alcuni quesiti sulle novità fiscali recate dalla "Legge di Bilancio 2018". Tra queste assumono particolare rilievo i chiarimenti sul nuovo credito d’imposta per la formazione dei lavoratori dipendenti, pari al 40% delle spese relative al costo aziendale del personale dipendente, fino ad un importo massimo annuale di € 300.000, per il periodo in cui è occupato nelle attività di formazione svolte per acquisire e consolidare le conoscenze delle tecnologie di cui al Piano nazionale Industria 4.0. Le attività formative devono essere pattuite da contratti collettivi aziendali o territoriali e riguardare i seguenti ambiti: vendita e marketing, informatica e tecniche, tecnologie di produzione. Per ognuna di queste 3 categorie, nell’Allegato A della "Legge di Bilancio 2018" sono elencati i settori nei quali svolgere la formazione. Il Dipartimento delle Finanze ha precisato che l'agevolazione è indirizzata alla generalità delle imprese, comprese quelle della produzione primaria di prodotti agricoli e le imprese artigiane, indipendentemente dalla fruizione del maxi o dell'iper ammortamento per investimenti in beni strumentali. Le spese ammissibili saranno individuate da un decreto interministeriale in corso di emanazione.


<<Torna Indietro